Milan Fashon Week – un vero 48

IMG_7724

Tutto inizia con la VFN (Vogue Fashon Night per quelli out). Oh my Good! Where? Qudrilatero off course, duomo, il corso e poi nei new districts come porta Nuova e Gae Aulenti . Full time. Full night. Full fashon. Parola d’ordine: TOP!

And now let’s go! Eat, drink, smile and shine. Remember: you are the best. La settimana (ops..la Week), la MFW è iniziata!. Corri, vai, accelera, cambiati, più glamour, più cool, meno out più top. On the roof, just a little breakfast  whit a little black dress (LBD)…anche se a colazione è just a little out. Ma today chi è out è in. Inforca la shopper, lavora come blogger, ferma un taxi, ti porta in location, parte lo show. Il concept ci sta, lo style è street a tratti tres chic. One word: no word. Inizi ad essere down? Be happy! C’è un party, un after show, un ape, un happy hour. Sei multitasking, copy, technical and web addictded. Posta sui social, un link su facebook, un tweet su tweetter, un selfie su instagram e un live su periscope.

Parole, parole, parole in questa Milano affollata di moda: clutch, little bag, slim, fitted and fitting, jeans, open toe, mary jane, optical, flat, plateau, plissè, voillle, matelassè, tricot, decolletè, vintage, new vintage, boots, charms,  red mood, spring summer collection, oubergine, nude look, green water and yellow fower, total gold, total white, total black, total confuse.Too much, too wors, too to to to…toooooooooooo…il cliente da lei chiamato non è al momento disponibile. Riprovate tra una settimana.

Una settimana così e la testa va in palla. A milano sembrano proprio i moti del 48. Congestioni di traffico, barricate di gente più o meno folk che attendono fuori da improbabili luoghi per assistere alle sfilate, luci, botti, colori e…

E…tutto sotto i segni evidenti e lampanti di quel 48 che tanto ha segnato Milano.Lì dove imperano i nuovi sovrani del glamour rimangono i segni evidenti di un tempo che ci ha regalato la libertà. E allora alzando la testa ecco che ancora si vedono le brecce lasciate sui muri, i portali sfregiati e addirittura in corso di Porta Romana una palla di cannone rimasta conficcata su un muro. In o out?

Oggi forse ci sembrano solo incrostazioni di sapore retrò. Un new vintage innovativo che crea dinamismo alle forme ben più regoular delle geometrie moderne. Il 48 quindi è top!

Ma quel bailame del 48 durò purtroppo più di una sola settimana, lasciando dei segni nel tempo che sono durati più del tempo di una sfilata. Vite, anime, forza, coraggio, voglia di farcela e di libertà.

C’è inoltre una piazza a Milano dove rimangono evidenti i segni delle esplosioni della Seconda Guerra.

Ma questo è un altro post…

IMG_7354

FullSizeRender

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...